Museo dei Territori della Bibbia

Museo dei Territori della Bibbia

Gerusalemme è stata testimone del passaggio di molte delle civiltà millenarie menzionate nella Bibbia. Il Museo dei Territori della Bibbia offre un viaggio nella cultura e nella storia di questi popoli.

Contrariamente a quanto si possa pensare, il Museo dei Territori della Bibbia non è un museo religioso. La collezione, infatti, racconta la storia e la cultura di tutte le civiltà menzionate delle Sacre Scritture, popoli provenienti dal Mediterraneo, dall'Oriente, dal Caucaso e persino dall'India.

Si tratta di un museo di storia che custodisce tesori unici provenienti da diverse parti del mondo. Inoltre, il museo situa la confluenza di tutte queste culture in una città importante come Gerusalemme, che per millenni ha sperimentato direttamente la proliferazione di diverse culture e religioni.

Cosa vedere all'interno del museo

Fra le civiltà che danno vita alla collezione del Museo dei Territori della Bibbia di Gerusalemme troviamo egizi, fenici, cananei, babilonesi, romani, greci e primi cristiani. Tutti hanno popolato il Vicino Oriente per millenni, e oggigiorno è possibile conoscerne la storia grazie a preziosi oggetti e scritture.

Fra gli articoli più importanti del museo troviamo alcuni geroglifici egiziani, timbri orientali del 6500 a.C., amuleti dell'antica Mesopotamia, armi, statue di divinità cananee, monete e persino tavole che narrano l'esilio degli israeliti.

Nei tre piani del Museo dei Territori della Bibbia sono disposti questi e molti altri articoli imprescindibili per capire com'è la vita a Gerusalemme oggi e le influenze che l'hanno interessata nel corso della storia.

Orario

Da domenica a giovedì: dalle 9:30 alle 17:30.
Mercoledì: dalle 9:30 alle 21:30.
Venerdì e sabato: dalle 10:00 alle 14:00.

Prezzo

Adulti: 44séquel (13,70US$)
Minorenni e studenti: 22séquel (6,90US$)
Minori di 5 anni: entrata gratuita.

Trasporto

Autobus: linee 7, 9, 14, 35 e 66.